english informations

6 - Ville di Delizia

Molte delle grandi famiglie nobili cittadine, a partire dal Cinquecento, edificarono ville prestigiose che si diffusero nei borghi e nelle campagne a nord di Milano e lungo i navigli.
Riservate agli ozi della villeggiatura, queste dimore erano anche al centro di immense proprietà immobiliari, destinate allo sfruttamento agricolo del territorio.
Le residenze costruite tra Seicento e Settecento presentano dimensioni imponenti e la tipica pianta a U, con il corpo centrale affiancato da due ali più basse che racchiudono il cortile d’onore.
La costruzione della grandiosa villa Reale a Monza, alla fine del XVIII secolo, diede un impulso decisivo alla diffusione dello stile neoclassico, stimolando la sistemazione di molte delle dimore già esistenti. Nell’Ottocento, infine, la villa divenne sempre più segno di distinzione sociale e luogo di svago, anche per la borghesia in ascesa.
Alcune dimore patrizie sono circondate da spettacolari giardini, realizzati “all'italiana” o come parchi all'inglese.