english informations

12 - Album della famiglia Sottocasa

Quando, nel 1863, Luigi Ponti, della famiglia di industriali tessili gallaratese, ed Elisabetta Sottocasa, nobile bergamasca, si sposarono, la villa visse il suo periodo di maggior splendore: furono edificate le scuderie con il maneggio coperto e i saloni vennero abbelliti con dipinti dei maggiori pittori dell'epoca – da Mosè Bianchi a Pagliano e Induno – di cui Ponti era amico.
Non avendo figli, alla morte dei coniugi la villa passò in eredità alla famiglia dei conti Sottocasa, da cui deriva l'attuale denominazione.
Gerolamo Sottocasa, nipote di Elisabetta, vi si stabilì agli inizi del Novecento con la moglie Gabriella Levi, donna assai colta e moderna; dal loro matrimonio nacquero tre figlie, Elisabetta, Arnolda e Ferdinanda.
La storia della famiglia Sottocasa nella villa di Vimercate si chiuse con la contessa Arnolda (1907-2001), l'ultima discendente ad avere abitato queste stanze.
Nel 2001 il Comune di Vimercate acquistò la proprietà della villa e dell'intero parco.