english informations

Ritratto di Luigi Ponti

Commissionato dalla vedova Elisabetta all'indomani della morte del coniuge e derivato da un modello fotografico, il dipinto ritrae Luigi Ponti in elegante abito scuro, con la catena d'oro e la mano guantata che regge il cilindro. Nel volto, reso con rigorosa fedeltà fisionomica, emerge lo sguardo posato, improntato a pacato distacco.
L'ambientazione all'aperto, col paesaggio reso con l'accostamento di varie tonalità di verde, sembra ricercare una continuità ideale con il ritratto di Elisabetta Sottocasa realizzato dallo stesso artista.

Ritratto di Luigi Ponti
Mosè Bianchi (Monza, 1840-1904)
1888
Olio su tela
MUST, Sala Album della famiglia Sottocasa