english informations

26/11 - GALLERIE D’ITALIA (tutto esaurito)

26 Novembre 2015

Penultimo appuntamento del 2015 per la rassegna Turisti a Km Zero. Visita speciale con Simona Bartolena alla sezione ‘800 delle Galleria d’Italia di Milano: capolavori di Francesco Hayez, Giuseppe Molteni, Giovanni Segantini e molti altri nello splendido allestimento di Palazzo Anguissola Antona Traversi e Palazzo Brentani. Seguono i dettagli:

Giovedì 26 novembre 2015
Milano: LE GALLERIE D'ITALIA. L'Ottocento con Simona Bartolena*

RITROVO: ore 19.15 (partenza visita ore 19.30) | Durata: 90 minuti
DOVE: Piazza della Scala 6 a MILANO
COSTO: 17 € a persona. La quota comprende il biglietto d'ingresso alle Gallerie e alla mostra su Hayez e la visita guidata con Simona Bartolena alla sezione '800
ACCESSIBILITÀ: accessibile ai disabili
ORGANIZZATORI: MUST Museo del Territorio e Heart Pulsazioni Culturali
INFO: prenotazione obbligatoria al n. 0396659488 (attivo tutti i giorni ore 10-13 e 15-17)
LA VISITA: le collezioni della Fondazione Cariplo e di Intesa Sanpaolo attraversano un intero secolo di storia dell'arte, l'Ottocento italiano. Il percorso prende avvio da una serie dei tredici straordinari bassorilievi di Antonio Canova di fine Settecento, fino a un passaggio di grande significato simbolico al Novecento, con quattro capolavori della stagione prefuturista di Umberto Boccioni. L'itinerario museale si articola in tredici sezioni e ventitré sale situate in edifici di grande valore architettonico e decorativo: Palazzo Anguissola Antona Traversi e l'adiacente Palazzo Brentani. Si segnalano alcuni celebrati capolavori, fra cui I due Foscari di Francesco Hayez, La confessione di Giuseppe Molteni, La battaglia della Cernaja di Gerolamo Induno e La raccolta dei bozzoli di Giovanni Segantini.
Al termine della visita guidata i partecipanti potranno visitare autonomamente la sezione Novecento delle Gallerie d'Italia e la mostra “Hayez. Venezia 1791 - Milano 1882”.
*Simona Bartolena è una storica dell'arte. Ha pubblicato numerosi volumi, saggi e testi critici, ha curato molteplici esposizioni d’arte e da anni tiene corsi e conferenze di argomento storico-artistico.