english informations

Parliamo di Pittura

Ritratto postumo di Giovanni Antonio Secco Borella

Ritratto postumo di...

Il conte Giovanni Antonio Secco Borella, feudatario di Vimercate dal 1475 al 1498, si presenta in una posa nobile e altera, lo sguardo fisso in avanti, la mano sinistra stretta intorno a un bastone di comando, a ricordare le numerose imprese militari

tipoopera

Gianfilippo Usellini, Il lavoro

Il lavoro

Personaggi e architetture descrivono l'avvicendarsi delle epoche, di cui il lavoro umano è il comune denominatore. L'aereo che cattura Pegaso allude alla relazione fra il progresso scientifico e la fantasia, che spinge la ragione sempre oltre i propri limiti.

tipoopera

Usellini, La galleria d'arte

La galleria d'...

In un museo immaginario Usellini raccoglie tanti capolavori famosi, accanto ad alcuni dei dipinti da lui più amati. Il museo non è un cimitero, un luogo di cose morte come affermavano i futuristi, ma un luogo vivo e popolato

tipoopera

Gianfilippo Usellini, La biblioteca magica

La biblioteca magica

I personaggi e i protagonisti delle storie custodite fra le pagine escono dai libri e prendono vita in una sorta di teatro della fantasia. Il cavallo di Troia che domina la composizione allude al tema, sempre caro a Usellini, dell'eterno conflitto fra il bene e il male.

tipoopera

Eugenio Spreafico, Ritratto di Luigi Ponti

Ritratto di Luigi...

Autore di poetiche vedute della campagna brianzola e di intensi ritratti della borghesia monzese, Spreafico ci restituisce con sobria aderenza al vero un’immagine viva e appassionata di Luigi Ponti

tipoopera

Ritratto postumo di Fiorbellina Caimi

Ritratto postumo di...

La giovane donna, moglie di Giovanni Antonio Secco Borella, è ritratta di profilo e a figura intera, in posa elegante, con la mano destra appoggiata sul ventre, a indicare forse uno stato di gravidanza. La dama si presenta fastosamente abbigliata

tipoopera

Legnanino, L'Immacolata

L'Immacolata

Il dipinto rappresenta la Madonna assisa sul globo, con accanto il Bambino, a cui la Vergine rivolge uno sguardo dolce e malinconico. Il gruppo è calato in un’atmosfera lunare, rischiarata dall’aureola di stelle che circonda il volto della donna

tipoopera

Eleuterio Pagliano, Ritratto di Luigi Ponti ed Elisabetta Sottocasa

Ritratto di Luigi...

I due coniugi sono raffigurati in un ritratto equestre a grandezza naturale. Elisabetta siede compostamente sul cavallo, vigoroso e in piena luce, mentre Luigi, in piedi, attende la propria cavalcatura, portata dallo scudiero che si scorge a sinistra

tipoopera

Mosè Bianchi, Ritratto di Luigi Ponti

Ritratto di Luigi...

Commissionato dalla vedova Elisabetta all'indomani della morte del coniuge e derivato da un modello fotografico, il dipinto ritrae Luigi Ponti in elegante abito scuro, con la catena d'oro e la mano guantata che regge il cilindro

tipoopera

Gianfilippo Usellini, La scienza

La scienza

Nella concezione di Usellini, la scienza, lontana dai trionfalismi positivisti, riacquista la ricchezza della sapienza antica e del mito e confina con la magia e l'incantesimo. Resta però sempre in agguato il rischio del fallimento, come allude la presenza della torre di Babele.

tipoopera

Mosè Bianchi, Ritratto di Elisabetta Sottocasa

Ritratto di...

Ripresa con grande naturalezza sulla soglia del giardino, nell’atto di girarsi verso il pittore, la figura di Elisabetta Sottocasa risalta nella sua bellezza matronale, resa viva e palpitante dall’intensa dolcezza dello sguardo

tipoopera

Condividi contenuti